Le pappardelle con speck e funghi porcini

Le pappardelle con speck e funghi porcini sono un primo piatto autunnale molto gustoso, una vera leccornia per gli estimatori dei funghi porcini! Questa pietanza, originaria del Trentino Alto Adige ma amatissima in tutto lo stivale, prevede l’accostamento dello speck, vanto regionale, ai funghi porcini, e crea un binomio vincente di sapore e bontà da gustare in famiglia e con gli amici.

 

Barilla / Pappardelle
Barilla / Pappardelle

 

Pappardelle by Romano Pisciotti
Pappardelle by Romano Pisciotti

Quando pulirete i funghi porcini, cercate di non immergerli o addirittura lasciarli a mollo nell’acqua; vi consigliamo invece di strofinarli delicatamente e in modo accurato con una spazzolina morbida, possibilmente senza lavarli, e di raschiare i gambi con un coltellino. Tutto questo , ovviamente se i porcini non sono molto sporchi di terra. In caso contrario, lavateli velocemente sotto un getto di acqua fredda e poi tamponateli con un panno morbido e asciutto. Se preferite un condimento più ricco potete aggiungere al sugo la panna fresca, circa 200-250 ml, che verserete in padella una volta che i funghi saranno cotti. Fate cuocere tutto insieme per un paio di minuti poi spegnete e fate saltare il tutto insieme alla pasta.

 

2 - 3  Pappardelle by Romano Pisciotti
2 – 3 Pappardelle by Romano Pisciotti

Pappardelle Barilla

 

Pappardelle by Romano Pisciotti
Pappardelle by Romano Pisciotti

IMG_3502Pappardelle Barilla By Romano Pisciotti

 

Pappardelle by Romano Pisciotti
Pappardelle by Romano Pisciotti

 

Romano Pisciotti: buon appetito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *