TOTAL ECLIPSE

Total eclipse: Indonesia witnesses totality as Sun is blocked by the Moon

Indonesia
Indonesia

Millions of people across Indonesia and the Pacific have experienced a total solar eclipse, with parts of the region falling into complete darkness.
The eclipse began at 06:19 local time (23:19 GMT Tuesday, March 2016) as the Moon started to pass directly in front of the Sun.
As the eclipse reached totality, the Moon blocked all direct sunlight, turning day into night.
In Indonesia’s Belitung province, a crowd gathered on a beach and witnesses spoke of a “magical” experience.

Romano Pisciotti: surfing web

1972 Maserati Boomerang

The Boomerang is no ordinary car:

 

 

Maserati Boomerang
     Maserati Boomerang

 

Maserati
Maserati

 

Designed by Giorgetto Giugiaro, it debuted at the 1971 Turin motor show. Maserati built the Boomerang on the chassis of its production Bora road car, and retained that car’s sweet 300-horsepower V8.

 

Romano Pisciotti surfing web

 

 

Signs of alien

from space romano pisciotti
from space

(CNN)For most of us Earthlings, the photos of Mars taken by the Curiosity rover reveal little more than a desolate red landscape inhabited mostly by rocks. Lots and lots of rocks.

But to the more, er, imaginative minds in our midst, these are no ordinary rocks. They’re signs of alien life on the planet next door

Romano Pisciotti surfing web

DEPORT ALL ILLEGAL IMMIGRANTS? YES OR NO? WHY?

La discussione è aperta negli USA, in un paese dove gli unici “legali” sono gli Indiani d’America, ci si chiede se tutti gli immigrati “illegali” debbono essere deportati.

indiani d'america espropriati Romano Pisciotti

romano pisciotti criminal act illegal immigrationON DISQUS

This is an interesting debate because it speaks of democracy and freedom “in the interior” of the country, in the USA the discussion is normally on the “export” of democracy, having self-proclaimed leading nation of the world. The discussion about immigrants is interesting because the only “legal” are the Indians of America. Strangely American politicians with more distant origins, are the more adverse to immigrants. www.pepperislands.com captain Romano Pisciotti

 romano pisciotti spock illegale?
illegale?

Giornalista tedesco: I media Europei scrivono menzogne sotto pressione della CIA

giornalista tedesco

Udo Ulfkotte

Giornalisti pagati da UE e Stati Uniti per disinformare a livello mondiale, Ulfkotte fornisce le prove.

Udo Ulfkotte, giornalista tedesco ed ex editore del quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung, racconta come la CIA corrompe e sottomette i media Europei per fargli fare propaganda favorevole agli Stati Uniti e anti Russa. I non allineati perdono il posto di lavoro.
www.youtube.com/watch?v=Fm0HX1sDqY0

Sembra che l’Unione Europea paghi i giornalisti per scrivere articoli pro-Unione: è libertà di stampa questa? È veramente questo quello che voi cittadini volete? Giornalisti pagati per scrivere articoli in favore dell’Unione Europea? No, penso di no, ed è per questo che ho scritto questo libro, in cui fornisco le prove del fatto che, ad esempio, l’ambasciata statunitense in Germania, e l’ambasciata statunitense in Italia, a Roma, hanno programmi specifici per i giornalisti. Un giornalista italiano può ricevere fino a 20.000 dollari per scrivere articoli filostatunitensi. Vi è una formula alla fine delle pagine, ho realizzato screenshot, l’ho copiata e ho pubblicato tutto. Udo Ulfkotte, giornalista tedesco

“Mi chiamo Udo Ulfkotte, sono un giornalista tedesco, sono nato nel 1960, ho lavorato per 17 anni per famosi giornali tedeschi quali la Frankfurter Allgemeine e per tanti anni per altre organizzazioni internazionali. Ho smesso di scrivere come giornalista, mi sono fatto un esame di coscienza e mi sono reso conto di vergognarmi, perché come giornalista ho tradito i miei lettori: sono stato usato come una marionetta dalle agenzie di intelligence, da una rete di élites e sono pronto a rispondere alle vostre domande su questo argomento. Ho scritto un libro a riguardo e mi vergogno di quello che ho fatto, vi ringrazio per la vostra attenzione.

Blog: Sig. Ufkotte, il suo libro sui “giornalisti in vendita” sta destando molto scalpore. Perché ha deciso di fare una simile confessione, esponendosi a critiche o persino a rischi personali?

U. Ulfklotte: Per 17 anni ho lavorato per la Frankfurter Allgemeine, un giornale prestigioso, come corrispondente di guerra e sono stato parte del sistema: oggi me ne vergogno, perché ho prodotto propaganda e disinformazione, e insieme ai miei colleghi dei media tedeschi ho simulato la libertà di stampa. Ho aiutato il sistema a preparare guerre, ad esempio, e questo non è giusto.
Se ripercorriamo la storia, ad esempio ho preparato, abbiamo preparato la guerra in Afghanistan, la guerra in Iraq: sono stato corrispondente di guerra per tanti anni e ho contribuito alla disinformazione. Avevo alle spalle le agenzie di intelligence che hanno in parte scritto gli articoli che i giornali pubblicavano a mio nome. Questo non è giornalismo, non è giusto. E ho scritto un libro per informare le persone, non solo in Germania, di quanto il sistema sia marcio, corrotto, e di come le stiano imbrogliando. Ho voluto scrivere questo libro perché tante persone che ci guardano hanno la sensazione che quello che vedono come una notizia non sia in realtà una notizia, ma pura propaganda e disinformazione. Ma non ne hanno le prove. Per questo motivo ho citato centinaia e centinaia di nomi di giornali tedeschi ed esteri, che producono propaganda e disinformazione, e ho fornito le prove di questo.

Blog: Il suo libro è focalizzato sulla situazione in Germania. Ritiene che anche nel resto d’Europa e del mondo la situazione sia simile? Tutte le grandi potenze e i grandi poteri applicano questi metodi, o è una prassi tipicamente anglosassone?

U. Ulfklotte:Sì, avete assolutamente ragione, questo libro è focalizzato sulla Germania, ma il sistema non riguarda solo la Germania: il sistema è mondiale, è in parte un sistema transatlantico, dietro il quale si celano gli Stati Uniti con le organizzazioni di propaganda filostatunitense, nelle quali è fortemente coinvolta la CIA, ma leggendo il mio libro si trovano storie che toccano anche altri paesi, come l’Italia, ad esempio. Se andate sul lago di Como, a Cadenabbia troverete una villa, Villa La Collina. Un tempo era la residenza estiva dell’ex cancelliere Konrad Adenauer, il primo cancelliere tedesco. Oggi, è di proprietà di un partito politico, il partito conservatore CDU, del cui comitato di pianificazione io sono stato membro. Il partito è proprietario di questa residenza e sono rimasto scioccato quando ho visto i politici tedeschi quando ho visto i più eminenti politici tedeschi recarsi in questa villa e poi spostarsi in battello, in gran segreto, da Cadenabbia a Bellagio, sul lago di Como: sull’altra riva li attendevano membri della CIA americana per trasferirli alla Rockefeller Foundation, dove si tenevano incontri segreti, nascosti all’opinione pubblica. Ho visto il sistema che si nasconde dietro tutto questo, un sistema di corruzione, e tanto i politici quanto i giornalisti sono marionette, non tutti, ma molti di essi. E questo è quello che descrivo in questo libro: non riguarda solo la Germania, è un sistema mondiale ed è pericoloso renderlo pubblico, ma ne vale la pena, per dare un’idea di quello che avviene a porte chiuse. Ti avvicinano in quanto giornalista, non un giornalista qualsiasi di un piccolo paese come Cadenabbia, ma in quanto giornalista di importanti giornali italiani, o tedeschi o inglesi: prima o poi le agenzie di intelligence ti avvicinano per chiederti di scrivere quello che loro vogliono che tu scriva. E come funziona? Nessuno viene a dirti “Ciao, lavoro per i servizi segreti italiani o americani”, assolutamente no. Io sono stato invitato dalla divisione tedesca del German Marshall Fund (Fondo Marshall tedesco) degli Stati Uniti, ma vi sono altre organizzazioni, quali l’Atlantic Bridge, l’Istituto Aspen… Sono numerosissime le organizzazioni internazionali filoamericane e se accetti questi inviti, ti avvicinano e ti danno tutto quello che vuoi. Non ho ricevuto denaro, ma ti offrono cose che il denaro non potrebbe comprare. Ad esempio, nel mio caso, all’improvviso il governatore dell’Oklahoma (stato al centro degli Stati Uniti), che a quel tempo era David Walters, mi ha avvicinato con un rappresentante della CIA, e mi ha reso cittadino onorario dello stato dell’Oklahoma, solo perché scrivessi qualcosa di positivo sugli Stati Uniti. smile sorpresa
Analogamente, sembra che l’Unione Europea paghi i giornalisti per scrivere articoli pro-Unione: è libertà di stampa questa? È veramente questo quello che voi cittadini volete? Giornalisti pagati per scrivere articoli in favore dell’Unione Europea? No, penso di no, ed è per questo che ho scritto questo libro, in cui fornisco le prove del fatto che, ad esempio, l’ambasciata statunitense in Germania, e l’ambasciata statunitense in Italia, a Roma, hanno programmi specifici per i giornalisti.

Un giornalista italiano può ricevere fino a 20.000 dollari per scrivere articoli filostatunitensi. Vi è una formula alla fine delle pagine, ho realizzato screenshot, l’ho copiata e ho pubblicato tutto.

Blog: Il suo libro è focalizzato sulla situazione in Germania. Ritiene che anche nel resto d’Europa e del mondo la situazione sia simile? Tutte le grandi potenze e i grandi poteri applicano questi metodi, o è una prassi tipicamente anglosassone?

U. Ulfklotte:Sì, avete assolutamente ragione, questo libro è focalizzato sulla Germania, ma il sistema non riguarda solo la Germania: il sistema è mondiale, è in parte un sistema transatlantico, dietro il quale si celano gli Stati Uniti con le organizzazioni di propaganda filostatunitense, nelle quali è fortemente coinvolta la CIA, ma leggendo il mio libro si trovano storie che toccano anche altri paesi, come l’Italia, ad esempio. Se andate sul lago di Como, a Cadenabbia troverete una villa, Villa La Collina. Un tempo era la residenza estiva dell’ex cancelliere Konrad Adenauer, il primo cancelliere tedesco. Oggi, è di proprietà di un partito politico, il partito conservatore CDU, del cui comitato di pianificazione io sono stato membro. Il partito è proprietario di questa residenza e sono rimasto scioccato quando ho visto i politici tedeschi quando ho visto i più eminenti politici tedeschi recarsi in questa villa e poi spostarsi in battello, in gran segreto, da Cadenabbia a Bellagio, sul lago di Como: sull’altra riva li attendevano membri della CIA americana per trasferirli alla Rockefeller Foundation, dove si tenevano incontri segreti, nascosti all’opinione pubblica. Ho visto il sistema che si nasconde dietro tutto questo, un sistema di corruzione, e tanto i politici quanto i giornalisti sono marionette, non tutti, ma molti di essi.   smile

 

 

Romano Pisciotti: surfing web

Una foto impressionante

1439911883856.jpg--scienze__la_foto_dal_satellite_dei_campi_flegrei__l_impressionante_lago_di_magma_appena_sotto_la_superficie

 

Quello che vedete è la deformazione del magma sotto i Campi Flegrei e la zona di Pozzuoli, in Campania, vista dai satelliti. Alla profondità di appena 3 chilometri si è creato un vero e proprio lago di 2-3 chilometri di raggio, con la terra sollevata di circa 10 cm negli ultimi 3 anni. Tutto questo perché il magma sta spingendo per risalire in superficie. Non a caso, come ricorda Repubblica, in 10 anni il terreno si è sollevato di 30 centimetri e la Protezione civile ha alzato il livello di allerta sulla zona da verde a giallo (attenzione). Il colore blu nella zona costiera di Pozzuoli indica la massima vicinanza del magma alla superficie terrestre.

Segnalato da Romano Pisciotti
Segnalato da Romano Pisciotti

notizia segnalata da Romano Pisciotti

Mario Balotelli

Giocare poco, pochissimo e vedere il proprio conto diventare più pesante. Non è un’equazione, non può esserlo. È soltanto l’ultimo paradosso di una carriera, quella di Mario Balotelli, che continua a essere super. Balotelli non riesce a trovare una nuova dimora, fissa o no poco importa. A Liverpool l’hanno messo fuori rosa, scaricato, invitato a cambiare aria, ma è come se il mercato avesse chiuso con lui. Qualche sondaggio l’ha fatto la Sampdoria, un pensiero lo ha avuto il Bologna, ma l’ingaggio è alto e la risposta dell’attaccante ex azzurro poco vivace. Così è l’estate ad arricchirsi di un nuovo capitolo, inaspettato e sconosciuto fino a poche ore fa. Di cosa si tratta? Questa è la storia, vera: se Balotelli dovesse rimanere con la stessa maglia addosso anche dopo la mezzanotte del 31 agosto, data di chiusura del mercato, guadagnerà un assegno pesante come premio «fedeltà» dal Liverpool (si racconta di una cifra a sei zeri).

Mario Balotelli e Romano Pisciotti sul calciomercato
Mario Balotelli

 

Pisciotti Romano, surfing web